Rassegna Internazionale di Incisione

Cremona

La Rassegna internazionale di Incisione di Cremona (denominata fino al 2015 L'Arte e il Torchio) nasce nel 1999, ideata e curata da Vladimiro Elvieri con l'Associazione Adafa quale ente promotore (fino al 2011) e con il sostegno del Comune di Cremona e di sponsor privati. Dall'edizione 2017 l'organizzazione della rassegna è a cura dell'Associazione Incisione Senza Confini, costituitasi nel 2016 con lo scopo di promuovere la manifestazione ed altri eventi legati alla valorizzazione e promozione dell'incisione e della stampa d'arte.

Inizialmente pensata come rassegna biennale dedicata alle incisioni di piccolo formato realizzate da artisti dei cinque continenti, la manifestazione ha visto presto l'aggiungersi di nuove sezioni ("Nazioni ospiti", "Grandi atelier", "Incisione Italiana Under 35", "Ex-libris tematici" e la più recente "Maestri del '900"), con l'obiettivo di ampliare la visione e la comprensione del mondo dell'incisione contemporanea, e di mostrare al pubblico le tendenze e l'evolversi di quest'arte nei suoi infiniti linguaggi e possibilità espressive. Fondamentale nella storia della Rassegna internazionale di Incisione di Cremona è stato l'apporto di importanti curatori e grandi figure dell'arte (tra cui Dino Formaggio e Witold Skulicz) e la collaborazione di istituzioni nazionali e internazionali (Triennale di Cracovia, Biennale della Puntasecca di Uzice, Lessedra Gallery di Sofia, Graphicstudio di Tampa, Università della Florida del Sud, Biennale di Lubiana, Atelier Contrepoint di Parigi, La Medusa di Este, AIE-Associazione Italiana Ex libris, Museo della Stampa di Soncino, Prism Print International di Londra, Galleria Michelle Champetier di Cannes, e altre ancora).

La Rassegna internazionale di Incisione di Cremona non è un concorso, ma è esclusivamente ad invito, a cura di una apposita commissione eletta dal comitato organizzatore. Nel corso delle varie edizioni il regolamento è cambiato relativamente alle dimensioni delle opere, aprendosi ai grandi formati. La maggior parte delle opere esposte vengono donate dagli artisti invitati alla collezione di incisioni e arte grafica contemporanea del Gabinetto stampe e disegni del Museo civico "Ala Ponzone" di Cremona. Le sedi espositive della Biennale erano inizialmente il Museo di Cremona, Casa Sperlari (sede dell'Adafa) e il Museo della Stampa di Soncino; con l'edizione 2015 il grande spazio del Centro culturale di Santa Maria della Pietà a Cremona ha consentito di ospitare tutte le sezioni. Un aspetto rilevante della manifestazione è costituito dai laboratori didattici sull'incisione frequentati dalle scolaresche, le quali possono assistere a lezioni teoriche e sperimentare direttamente, sotto la guida di maestri, alcune tecniche incisorie su piccole matrici, stampate poi al torchio calcografico.

Segreteria organizzativa della Rassegna internazionale di Incisione di Cremona:
Associazione Incisione Senza Confini
Corso Vacchelli, 51 - 26100 Cremona
tel. 0372 30410
email: info@elvieri-toni.com
www.incisionesenzaconfini.it

Per quanto riguarda l'elenco dei partecipanti, sono stati presi in considerazione esclusivamente gli incisori italiani ed operanti in Italia.

Edizioni

LEGENDA:
partecipato Vincitore del premio principale della manifestazione.
partecipato Artista segnalato o vincitore di premio secondario.
partecipato Artista partecipante in quanto selezionato/invitato dagli organizzatori.