Bovi Carla

Torino (TO), 26/10/1941
incisore, pittrice
Luogo di attività: 10126 TORINO

L’artista si è dedicata dagli inizi allo studio del disegno, delle tecniche di pittura a olio e acquarello, e frequentando l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino ha affinato lo studio della storia dell’arte e delle tecniche calcografiche, che dal 2000 hanno costituito il suo precipuo interesse nel percorso artistico.
Sperimenta tutte le tecniche calcografiche, prediligendo alla fine acquaforte, acquatinta e puntasecca, elaborandole nelle sue opere su matrici di zinco, di rame e di plexiglass, sempre di misura importante, poiché l’artista predilige ampi spazi di elaborazione.
Inizialmente studia l’alternanza dei «neri» e dei «grigi», ma dopo successivamente inizia la sperimentazione del colore, della stampa a secco e del collage con carte ricercate.
Le opere dell’artista hanno seguito concettualmente nel tempo delle tematiche seriali, sia nelle tecniche pittoriche che in quelle calcografiche. Nelle incisioni possiamo citare queste principali tematiche: Nodi, Geo, Ambiente, Piemonte, Il mare rubato, Intrusioni materiche, Africa; questi temi rimangono vivi nell’immaginario dell’artista e nel tempo vengono alimentati con ulteriori personali pensieri e interpretazioni.
Il corpus calcografico consiste di oltre 150 matrici calcografiche. Le sue opere sono comparse in mostre, citazioni critiche e cataloghi, e sono inserite in collezioni pubbliche e private.
Accanto a questa produzione l’artista si è cimentata nella produzione artigianale della carta. Dopo visite a cartiere italiane e francesi e studiando la possibilità di una produzione in proprio, realizza dei fogli di carta artigianali di diverso formato e colore, che utilizza nella stampa delle sue opere, quando il soggetto è particolarmente adatto a questo supporto.
Come ultima variante nel suo percorso artistico si è cimentata nella linografia, trovando interessante l’estrema sintesi del segno rispetto alle altre tecniche. Specialmente con la linografia ha utilizzato la carta di sua produzione, ottenendo effetti originali sia come supporto che come elaborato.
Carla Bovi lavora nel suo studio attrezzato per la produzione della carta, per la calcografia e per la stampa delle matrici su torchio a stella.
Utilizzando le matrici delle opere calcografiche a tema ha realizzato un primo Libro d’Artista, esposto nella sua ultima personale, dal titolo «ART – Alberincisi, rinnovacarta, testicomposti» utilizzando la carta di sua produzione, inserendo testi di sua composizione e rilegandolo mediante bulloni.
BIBLIOGRAFIA PRINCIPALE: Carla Bovi, in Omaggio a Venaria Reale, Venaria Reale 2011, pp. 13, 42; La forza del segno, in AxA, Arte per l’Ambiente, Cassina de’ Pecchi 2011, p. 11. GALLERIE DI RIFERIMENTO: Galleria Studio 13, Alba CN; Galleria Il Quadrato, Chieri TO; Galleria Il Salotto dell’Arte, Torino; Associazione La Forza del Segno, Cassina de’ Pecchi MI; Galleria Arianna Sartori, Mantova; Galleria Diego Donati, Perugia; Associazione Il Senso del Segno, Torino; Galleria La Conchiglia, Torino; Associazione Orizzonti Contemporanei,Torino.

PARTECIPAZIONE A PREMI ARTISTICI E RICONOSCIMENTI

Sono evidenziate le partecipazioni e i riconoscimenti conseguiti alle principali manifestazioni biennali, triennali e premi artistici in Italia. Il periodo preso in considerazione va dal 2008 ad oggi. Le informazioni sono ricavate dai cataloghi o direttamente dagli organizzatori delle manifestazioni.
Legenda:
partecipato Vincitore del premio principale della manifestazione.
partecipato Artista segnalato o vincitore di premio secondario.
partecipato Artista partecipante in quanto selezionato/invitato dagli organizzatori.

OPERE COLLEGATE ALL'AUTORE (2)