Zigaina Giuseppe

Cervignano del Friuli (UD), 02/04/1924 - Palmanova (UD), 16/04/2015
incisore, pittore

Nasce a Cervignano del Friuli nel 1924. Studia a Tolmino (oggi Slovenia) fino al 1943, anno in cui è costretto a spostarsi a Venezia, dove consegue il diploma di maturità artistica nel 1944. Rientrato ad Udine, nel 1946, conosce Pier paolo Pasolini e la loro amicizia li unirà fino alla morte del noto intellettuale, di cui Zigaina è anche uno dei principali storici e teorici. Nel 1948 espone alla Galleria del Cavallino di Venezia, alla Galleria Cardazzo (sempre di Venezia) e alla celebre Biennale Internazionale d’Arte. Sarà invitato alla Bienale nel 1950, nel 1952, nel 1954, nel 1956, nel 1960 (con un personale, in questa occasione gli viene affidato il “Premio Ginori”), 1966 (sempre con un personale), e nel 1982. Negli anni Cinquanta lavora principalmente con la pittura, espone i suoi quadri nelle principali gallerie italiane e realizza il grande murale per la Triennale di Milano del 1954. Negli anni Sessanta si realizzano le sue prime collaborazioni per la scenografia, in particolar modo collabora con Pier Polo Pasolini nel film “Teorema”, esegue i bozzetti per l’allestimento de “Il giocatore” di Prokofiev (per il Teatro dell’Opera di Milano) e nel 1971 collabora nuovamente con Pier Paolo Pasolini per il film “Decameron”. Nel 1974 vince il Premio per la Grafica alla Biennale Internazionale della Grafica di Firenze. Negli anni Settanta espone in diverse mostre in Austria e Germania. Nel 1982 cura assieme a Johannes Reiter il libro sui disegni di Pier Paolo Pasolini, due anni dopo tiene una conferenza a Berkley dal titolo La contamination total chez Pasolini. Nel 1985 insegna all’Art Institute di San Francisco, mentre l’anno successivo torna in italia e vince a Venezia il Primo Premio alla Mostra internazionale d’arte grafica “De Forni”. Nel 1987 esce il suo libro Pasolini e la morte. Mito, alchimia e semantica del nulla lucente, mentre nel 1995 pubblica Hostia, trilogia della morte di Pier Paolo Pasolini e quattordici racconti autobiografici, nel 2000 esce Temi e treni di Pier Paolo Pasolini, un giallo purmente intellettuale, Di fianco all’attività di ricerca, continua a lavorare come artista, ottenendo preziosi riconoscimenti: nel 1989 gli viene dedicata un'importante mostra al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, nel 1992 il Grand prix Alpe Adria di Lubiana,nel 1995 Electa pubblica una grande monografia in due volumi dedicata alla sua pittura e all'opera incisoria.

PARTECIPAZIONI AL CONCORSO NAZIONALE DELLA CERAMICA
1954 – XII Concorso nazionale della Ceramica. Presentato dalla Galleria Colonna.

BIBLIOGRAFIA PRINCIPALE: G. Zigaina, "Hostia: trilogia della morte di Pier Paolo Pasolini", Marsilio, Venezia, 1995; F. De Santi (a cura di), "Zigaina", catalogo della mostra tenutasi a Palazzo dei Diamanti, Ferrara, dal 24 giugno-8 ottobre 1989, Ferrara, 1989; M. De Micheli, "Zigaina", catalogo della mostra tenutasi dal 25 novembre all’8 dicembre presso la Galleria La Colonna, Galleria La Colonna, Milano, 1953.

PARTECIPAZIONE A PREMI ARTISTICI E RICONOSCIMENTI

Sono evidenziate le partecipazioni e i riconoscimenti conseguiti alle principali manifestazioni biennali, triennali e premi artistici in Italia. Il periodo preso in considerazione va dal 2008 ad oggi. Le informazioni sono ricavate dai cataloghi o direttamente dagli organizzatori delle manifestazioni.
Legenda:
partecipato Vincitore del premio principale della manifestazione.
partecipato Artista segnalato o vincitore di premio secondario.
partecipato Artista partecipante in quanto selezionato/invitato dagli organizzatori.

OPERE COLLEGATE ALL'AUTORE (4)