Hristova Evgenia

Varna (BG), 16/10/1986
incisore
Luogo di attività: 01023 BOLSENA (VT)

Incisore, compie studi artistici presso la Scuola Nazionale delle Arti e dello Spettacolo di Varna (Bulgaria). Nel 2005 frequenta il corso di Incisione e Grafica dell’Accademia di Belle Arti di Macerata. Nel 2009 si laurea in Incisione e Grafica d’Arte all’Accademia di Belle Arti di Sofia (Bulgaria). Nel 2012 consegue il Diploma di Specializzazione in Incisione e Grafica d’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino. Ha collaborato con il centro internazionale per l’incisione Kaus ad Urbino. Nel 2013/14 e nel 2016/17 ricopre l’incarico di docente di Tecniche dell’incisione all’Accademia di Belle Arti di Carrara e nel 2014/15 ricopre lo stesso incarico presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze; nel 2015/16 invece insegna Storia della Stampa e dell'editoria presso l'Accademia di Belle Arti di Viterbo.
Tra le varie mostre personali allestite in Italia ed all'estero ricordiamo: "Lo sguardo e il pensiero", Museo Civico, Bassano del Grappa 2015; "Evgeniya Hristova-Contemporary Bookplate artist", Frederikshavn Kunstmuseum, Danimarca 2016; "Immagini in-presse", Biblioteca del Palazzo Papale, Viterbo 2016. Partecipa a varie mostre collettive a Chieti e Milano nel 2010; a Urbino e Sofia (Bulgaria) nel 2011; a Mestre, Finale Ligure, Viterbo, Albignasego e Shanghai (Cina) nel 2012; a Gliwice (Polonia) nel 2012 e nel 2014; a Joure (Olanda), a Pienza e Montepulciano nel 2013, a Budapest (Ungheria) nel 2013 e 2014; a Collegno, Montepulciano, Tarragona (Spagna) nel 2014; a Santa Croce sull’Arno, Acqui Terme, Milano, Casale Monferrato, Bassiano, Trasanni, Tokio (Giappone) e Sint Niklaas (Belgio) nel 2015. Ottiene vari riconoscimenti tra cui i più recenti: nel 2008 il I° Premio di Disegno dell’Accademia di Belle Arti di Sofia (Bulgaria); nel 2010 il I° Premio ex-aequo “La via dei Presepi” ad Urbino; nel 2010 il III° Premio”Illustrare Manzoni” della Fondazione Carichieti a Chieti; nel 2010 il I° Premio nel concorso dell’Ecomuseo della Teverina; nel 2012 il II° Premio della Biennale d’arte di Viterbo; nel 2015 il I° Premio al concorso “Nato da donna” della Fondazione “Il Pellicano” di Trasanni di Urbino. Le sue opere sono state inoltre segnalate al Concorso Ex libris "Il Riso: alimento, civiltà, paesaggio", a cura del Lions Club Collegno, Certosa Reale 2014, alla mostra "Aldo Manuzio dal foglio al tascabile - gli ex libris narrano ed illustrano", Bassiano 2015.

OPERE COLLEGATE ALL'AUTORE (2)